Le 50 migliori aziende in cui lavorare nel 2015

CATEGORY / education TAGS / best of, lavoro, migliori aziende Fractals LAB / Forma DATE / gennaio 9, 2015

Anno nuovo…professione nuova! Se tra i vostri desideri per il 2015 c’è l’agognato contratto di assunzione, probabilmente vi interesserà sapere quali sono i migliori indirizzi a cui inviare il curriculum. A dircelo è Glassdoor, website che dal 2007 raccoglie dati ed opinioni rilasciati volontariamente e in forma anonima dagli utenti. Anche quest’anno, la piattaforma ha infatti pubblicato l’ormai tradizionale lista dei 50 luoghi di lavoro meglio valutati per i mesi a venire.

happinesswork

Risultato? Il Paradiso Professionale sembra essere Google, premiata anche in virtù dei vantaggi smart riservati ai dipendenti e ai loro congiunti. Tra essi, la possibilità per le famiglie di ricevere una somma dello stipendio del parente anche dopo la sua morte, o la fila per la mensa aziendale, calcolata in modo che nessuno debba attendere mai più di 3.57 minuti. Soddisfano i dipendenti anche le condizioni del congedo retribuito di maternità e paternità, pari a ventidue settimane per le donne e dodici settimane per gli uomini. Il primo posto del collosso di Mountain View si giustifica anche, secondo i votanti, con la motivazione data dall’idea di chi lavora a Google di avere un impatto positivo sulla vita degli altri e dalla possibilità di lavorare fianco a fianco con alcuni tra i migliori talenti al mondo.

Sorprendentemente, Facebook si trova soltanto al tredicesimo posto (valutato positivamente soprattutto per la trasparenza, il dialogo e l’umanità nel rapporto con i dipendenti) e Linkedin appena al ventitreesimo. Ancora peggiori le sorti di Twitter, che non compare nemmeno nella lista di Glassdoor. A completare il podio, appena sotto Google, ci sono invece due aziende che non appartengono al settore tecnologico: la compagnia di consulenza Bain&Company e Nestlé Purina Petcare, che si occupa di cura alimentare per gli animali domestici. I giudizi positivi derivano, in entrambi i casi, dal piacevole ambiente di lavoro, caratterizzato da un buon rapporto con superiori e colleghi e (soprattutto nel caso di Purina) da facilitazioni pratiche quali la nursery, la presenza di una palestra con istruttore in ufficio, gli orari flessibili, la possibilità di portare con sé i propri animali domestici e l’opportunità di lavorare da casa per promuovere il giusto equilibrio tra vita quotidiana e professionale.

A seguire, ecco l’elenco completo delle 50 aziende migliori in cui lavorare nel 2015, tra quelle con almeno 1.000 dipendenti.

50aziende

E voi, quali aspetti apprezzate maggiormente in un ambiente di lavoro? Raccontatecelo nei commenti!

One thought on “Le 50 migliori aziende in cui lavorare nel 2015”

  1. Rispetto.
    In primo luogo ritengo che sia questo alla base della creazione di un’ottima atmosfera lavorativa. Rispetto della persona con le proprie idee, le proprie abitudini e le proprie scelte, in modo da favorire la massima espressione e lo sviluppo personali.
    Accanto al rispetto va di pari passo la criticità: rispettare “il diverso” e fornire una possibilità di cambiamento attraverso l’essere critico, è una combinazione vincente per apportare un valore sostenibile e proficuo all’azienda.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© Fractals | Via SEGANTINI 71 - 20143 Milano - P.IVA 07706880965 | PRIVACY