Top 5 Personal Development Games

CATEGORY / education TAGS / games, gamification, personal development, top 5 Fractals LAB / Forma DATE / gennaio 17, 2020

La Gamification è ormai entrata a pieno titolo nel mondo della crescita personale. Con l’aumento dell’interesse attorno a quest’argomento (il “growth mindset”, o mentalità di crescita, sarà uno dei top trend per la formazione nel 2020), ci aspettiamo che saranno sempre di più le aziende che proporranno o si beneficeranno di giochi che insegnano alle persone a superare se stesse, rafforzare la propria motivazione e raggiungere qualunque obiettivo uscendo dalla propria zona di comfort; Il tutto, mentre si divertono con amici e colleghi. Qui ce ne sono 5 che hanno attirato l’attenzione su di sé negli ultimi anni.

1. Better Me

Captura de pantalla 2020-01-17 a las 1.02.09
Creato negli Stati Uniti, Better Me sfida i partecipanti a compiere azioni specifiche per migliorare se stessi, rafforzando al contempo le relazioni con gli altri. Il gioco spinge ad affrontare tematiche che normalmente non vengono tirate in ballo nelle conversazioni quotidiane, permettendo così alle persone di conoscersi meglio. I giocatori si muovono su un tabellone e pescano carte che li invitano a svolgere compiti come, per esempio, condividere un traguardo che si è fieri di aver raggiunto o scrivere una lettera per esprimere gratitudine a una persona cara.

2. Ciao Comfort Zone 

Captura de pantalla 2020-01-17 a las 1.02.22

Lanciato nel 2017 dall’imprenditore e autore di best seller francese Damien Cozette, “Ciao Comfort Zone” ha raggiunto oltre 10.000 giocatori, e recentemente è approdato nei vicini mercati spagnolo e italiano. Presentato come “il primo gioco di crescita personale”, è stato pensato – come il nome stesso indica – per spronare le persone ad uscire dalla propria zona di comfort e progredire nella propria vita. Consiste di 52 carte, ognuna delle quali contiene una sfida che i giocatori sono chiamati ad affrontare nelle successive 48 ore. Le sfide includono attività come “vivere senza denaro per 48 ore” o “sostenere un dibattito su qualsiasi tematica con uno sconosciuto”, e si presentano suddivise in 6 categorie: social, bontà, esperienza, gratitudine, fiducia e salute.

3. The Empowering Questions

Captura de pantalla 2020-01-17 a las 1.02.33
Un altro mazzo di carte contenenti 52 domande pensate per aiutare le persone a conoscersi in profondità e scoprire i propri punti di forza per ottenere maggiori risultati in diverse aree della vita. Pubblicate per la prima volta in finlandese nel 2015, le carte sono poi state tradotte in inglese per raggiungere il mercato globale. Possono essere usate per meditare, per scrivere, o in abbinamento a qualsiasi altra attività di empowerment.

4. Insight Cards

Captura de pantalla 2020-01-17 a las 1.02.45
Questo mazzo di carte è stato ideato specificamente per le attività di training aziendale. L’obiettivo che insegue è quello di ispirare il dialogo in un gruppo ridotto di persone e aiutarle a pensare fuori dagli schemi. Basate sulle teorie di management e sugli studi di neuroscienza, le carte includono 40 domande sulla crescita personale e 12 domande “e se…?” per aiutare i giocatori a conoscere se stessi e favorire il team building.

5. Superbetter

Captura de pantalla 2020-01-17 a las 1.02.58
Ideato da Jane McGonigal, inizialmente questo videogame applicava la gamification al wellness, facendo ottenere punti alle persone che coltivavano abitudini salutari e si impegnavano nel raggiungimento dei propri obiettivi. In seguito, l’azienda creò una versione del gioco per le aziende e ora sta lavorando, in partnership con i college degli Stati Uniti, a una nuovissima edizione di SuperBetter per i campus universitari. 

Questa nuova versione, ancora in fase di sviluppo, aspira a migliorare i risultati accademici degli studenti e ridurre la tassa di abbandono: secondo un report, infatti, 4 studenti su 10 negli Stati Uniti non si laurea entro 6 anni. SuperBetter intende porre un freno a questa situazione attraverso sfide e attività che spronano gli studenti a interagire tra loro o con un’istituzione del campus per ottenere punti, migliorando così le relazioni sociali, il benessere mentale e le competenze trasversali: tutti elementi che contribuiscono a rafforzare la motivazione, con un impatto diretto sui risultati accademici.


Avete individuato un altro gioco di crescita personale particolarmente interessante che dovremmo includere nella nostra lista? Segnalatecelo a info@fractals.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© Fractals di Nausica Montemurro - Via B.Croce 17 07041 Alghero - P.IVA 02761310909 | PRIVACY