Top 5 innovative foods

CATEGORY / Food & Beverage TAGS / food innovations, food tech, top 5 Fractals LAB / Gourmand DATE / maggio 24, 2018

Di recente vi abbiamo parlato di elettronica commestibile  e cibi con cui poter comunicare, ma non è di certo l’unico modo in cui la tecnologia si prepara ad entrare nel nostro piatto. Startup e brand stanno investendo sempre di più in alternative gastronomiche in grado di risolvere il problema della sostenibilità. Che si parli di carne prodotta utilizzando solo le cellule degli animali o di alghe che possono rimpiazzare il pesce, le attuali ricerche lasciano intendere che in un prossimo futuro i nostri pasti saranno creati in laboratorio. Diamo, allora, un’occhiata a quello che possiamo aspettarci passando in rassegna le innovazioni high-tech più interessanti del settore food.

1. Plant-Based Shrimps

Schermata 2018-05-24 alle 12.01.59

La startup di San Francisco New Wave Foods usa delle micro-alghe per creare dei gamberetti di origine vegetale di aspetto e sapore identici a quelli normali, senza però alcun impatto sull’ambiente. L’azienda ha diffuso infatti il dato secondo cui per ogni libbra di gamberetti pescati muoiono 15 libbre di altri animali marini, includendo specie a rischio come delfini o tartarughe. I loro prodotti sono stati serviti anche alla mensa di Google.

2. Lab-grown meat

Schermata 2018-05-24 alle 12.02.09

Proporre un’alternativa valida alla carne è una delle grandi scommesse dell’industria gastronomica attuale. Da Memphis Meats propongono una soluzione potenzialmente rivoluzionaria mettendo le cellule vive degli animali in un bioreattore e nutrendole con ossigeno, zucchero e minerali. In questo modo, riescono a creare un tipo di carne che ha esattamente lo stesso sapore ed aspetto di quella convenzionale, ma senza la necessità di uccidere gli animali. Naturalmente i loro  prodotti sono costosissimi al momento, ma dategli tempo: ci si aspetta che nel 2021 siano abbastanza accessibili da poterli trovare in qualsiasi supermercato!

 3. Edible grubs

 Schermata 2018-05-24 alle 12.02.19

Gli insetti vengono indicati ormai da tempo come alternativa efficace e sostenibile per produrre ed assumere proteine, ma Entocycle – startup con sede nel Regno Unito – ha fatto un passo ulteriore grazie ai suoi metodi di produzione innovativi. Fanno crescere le larve delle “mosche soldato” in capsule smart da cui ricavano costantemente i dati sul loro sviluppo. Attualmente sono concentrati sul mercato degli alimenti per animali, ma pianificano di espandersi a quelli per umani nel prossimo futuro.

4. Jellyfish chips

 Schermata 2018-05-24 alle 12.02.27

Sì, è come pensate. Alla University of Southern Denmark, il fisico Mie Thorborg Pedersen ha trovato un modo per rendere le meduse commestibili. La scoperta è piuttosto interessante dal momento che si trovano in abbondanza nei mari e negli oceani e potrebbero fornire un’alternativa più sostenibile ad altre specie marine penalizzate dalla pesca eccessiva. Non sono ancora disponibili sul mercato e non ci sono date di commercializzazione imminenti ma, anche in questo caso, è solo questione di tempo.

 5. 3D printed food

 Schermata 2018-05-24 alle 12.02.36

Vi abbiamo parlato del cibo stampato in 3D già nel 2015 , ma da allora la ricerca ha continuato ad avanzare ed oggi sono sempre più numerose e sofisticate le stampanti che permettono di dare vita ad una grande varietà di cibi diversi. Come italiani non possiamo non menzionare quella della Barilla, che stampa la pasta usando acqua e farina di semola.

Volete saperne di più sul lato più high-tech del futuro del cibo? Scrivete a info@fractals.it per richiederci un report su misura!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© Fractals | Via SEGANTINI 71 - 20143 Milano - P.IVA 07706880965 | PRIVACY