Trend Alert: Coworking Restaurants

CATEGORY / education TAGS / coworking, job, remote working, trend alert Fractals LAB / Forma DATE / febbraio 15, 2019

Trend Definition

Ristoranti che diventano spazi di coworking durante le ore di chiusura.

Trend History: 

La crescita del lavoro da remoto sembra ormai inarrestabile. Sempre più aziende danno ai loro dipendenti la possibilità di lavorare da casa (o da dove vogliono), con la convinzione che questa flessibilità contribuisca a creare un miglior equilibrio tra vita professionale e professionale, ad aumentare la produttività e, in alcuni casi, anche a ridurre i costi.  

Uno studio congiunto  del 2017 a cura di Upwork e the Freelancers Union evidenziava come già in quell’anno i freelance erano circa un terzo della forza lavoro totale degli Stati Uniti, e prevedeva che entro il 2027 oltre la metà degli americani avrebbe lavorato da remoto.

Ma se certamente ci sono dei vantaggi nel lavorare da qualsiasi posto si voglia, è altrettanto vero che i freelancer spesso sono soggetti a condizioni economiche più precarie ed irregolari rispetto a chi lavora in ufficio.

Ed è qui che entrano in scena i ristoranti.

In collaborazione con startup che si occupano di trovare alternative agli spazi di coworking tradizionali, i ristoranti aperti solo per cena stanno creando un nuovo modello di business negli Stati Uniti. All’ora di pranzo, quando sono chiusi, convertono le loro sale in uffici condivisi dove i professionisti possono andare con i loro laptop non per mangiare ma per lavorare.

Questa formula accontenta tutti: per i freelancer e i lavoratori da remoto, i ristoranti vuoti sono un’alternativa molto più economica agli spazi di coworking classici, e sono al contempo un’opzione più appetibile di lavorare da casa o da un bar sovraffollato e rumoroso di quartiere.

Dall’altra parte, i proprietari dei ristoranti hanno trovato un modo semplice ed efficace per monetizzare l’uso di spazi che altrimenti rimarrebbero, in quelle ore, vuoti.

Trend Evidences:

Nell’Aprile 2018, il Crave Fishbar di New York City ha avviato una partnership con la startup Spacious per riconvertirsi in uno spazio di coworking durante le ore di chiusura.

Non è il solo punto di ristoro con cui Spacious collabora: con l’obiettivo di proporre opzioni alternative ai lavoratori da remoto, l’azienda dà infatti ai suoi clienti accesso a 15 diverse location della Grande Mela, la maggior parte delle quali sono ristoranti aperti solo per cena che sarebbero, altrimenti, vuoti ad ora di pranzo.

Naturalmente, tutti i ristoranti sono provvisti di molteplici router per garantire una connessione wi-fi veloce.

Spacious ha portato lo stesso modello anche a San Francisco.

KettleSpace a New York, Switch Cowork ad Austin e WEach Seats a Philadelphia sono altre aziende simili che si appoggiano a ristoranti ed hotel per offrire ai professionisti un posto in cui lavorare.

Schermata 2019-02-15 alle 01.03.21

Che ne pensate? Lavorereste in un ristorante chiuso? Scriveteci la vostra opinione a info@fractals.it e, se trovate un’altra evidenza del trend, fatecelo sapere!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© Fractals di Nausica Montemurro - Via B.Croce 17 07041 Alghero - P.IVA 02761310909 | PRIVACY