Trend Alert: No Buy Movement

CATEGORY / Beauty & Wellness TAGS / beauty, no buy, sustainability, trend alert Fractals LAB / Jolie DATE / giugno 21, 2019

Trend Definition:

Ridurre al massimo gli acquisti di prodotti di bellezza in nome della sostenibilità.

Trend History:

Non è più una novità che i social media abbiano un impatto enorme sul modo in cui ci approcciamo all’industria del beauty. Avere costantemente accesso agli ultimi trend e ai brand emergenti più cool attraverso piattaforme quali Instagram o Youtube ci spinge ad acquistare oggi più prodotti di bellezza che mai. La popolarità della K-Beauty, per esempio, ha rimpiazzato la classica routine di skincare in tre passi ( pulire, idratare, tonificare ) con un rituale in 8 fasi che implica l’uso di ogni tipo di essenza, siero, maschera e spray.

Come conseguenza, si stima che le vendite annuali di prodotti di bellezza e personal care raggiungeranno i 500 miliardi di dollari entro il 2020.

Molto spesso i prodotti che compriamo per adottare l’ultima moda social o seguire il tutorial della nostra youtuber preferita rimangono, però, inutilizzati o usati solo a metà prima di essere prontamente rimpiazzati dal nuovo makeup appena uscito sul mercato.

Ma qualcosa sta iniziando a cambiare. Mentre aumenta sempre più la consapevolezza globale in merito alla sostenibilità, il movimento “no buy” inizia a diffondersi con post dedicati sui social media.

Sensibilizzate dalle campagne della teenager svedese Greta Thunberg, dal documentario “Our Planet” di David Attenborough su Netflix o dalla sfida virale a colpi di “#Trashtag” (tra molte altre iniziative dentro e fuori dal web) le persone cominciano a modificare le loro abitudini di consumo per ridurre al minimo gli sprechi. Ecco perchè sempre più influencer, anzichè consigliare gli ultimi prodotti da comprare, incoraggiano i loro follower a ridurre gli acquisti di prodotti di bellezza non essenziali e di utilizzare fino all’ultima “goccia” quelli che già possiedono prima di acquistarne di nuovi.

Trend Evidences:

La YouTuber Hannah Louise Poston ha completato un anno “no buy” nel 2018, ed è riuscita a ridurre la spesa per prodotti di bellezza da 220 a 49 dollari al mese semplicemente rinunciando ad “extra” come essenze e maschere. Il video  in cui racconta come comprare meno ha cambiato la sua routine di skincare è stato visto più di 55.000 volte dallo scorso Dicembre.

Il 31 Dicembre, la beauty blogger Serein Wu è stata sommersa da commenti di supporto quando ha annunciato agli oltre 127.000 iscritti al suo canale che avrebbe a sua volta iniziato un anno all’insegna del “No buy” (ha anche postato un update il primo Aprile, raccontando come sono andati i primi tre mesi)

Un altra beauty blogger, Samantha Ravndahl, ha invece condiviso un video intitolato ‘No More PR”, in cui spiega che non accetterà più prodotti gratuiti da parte delle aziende di bellezza per evitare gli sprechi, anche semplicemente in termini di packaging da smaltire. Ora si è impegnata a comprare esclusivamente prodotti che sa per certo che userà.

Come parte del filone generico “no buy” (che attualmente vanta oltre 32.000 foto collegate su Instagram), anche l’approccio “skin fasting” sta causando scalpore sui social: l’idea alla base è quella di non utilizzare nessun tipo di prodotto di skincare per un giorno intero o addirittura per una settimana, non solo per ridurre il consumo, ma anche per migliorare l’aspetto della pelle. Il brand di skincare Mirai Clinical supporta la decisione, affermando che applicare una quantità eccessiva di idratante su base giornaliera potrebbe far diventare la pelle troppo “pigra” per idratarsi naturalmente.

La pratica dello Skin Fasting è apparsa in numerosi thread su Reddit e sui forum beauty asiatici, dove le persone condividono la loro esperienza dopo aver eliminato quasi tutti i prodotti di bellezza che utilizzavano.

Schermata 2019-06-21 alle 00.58.17

Vi unirete al movimento “no buy” o non potete resistere alle ultime novità del settore beauty? Mandateci le vostre opinioni a info@fractals.it! (E se volete saperne di più su questo trend, non esitate a richiederci un report approfondito)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© Fractals di Nausica Montemurro - Via B.Croce 17 07041 Alghero - P.IVA 02761310909 | PRIVACY