Trend Digest: Reskilling

CATEGORY / education TAGS / education, education trends, trend alert, trend digest, work Fractals LAB / Forma DATE / febbraio 13, 2021

TREND DEFINITION

Insegnare ai dipendenti le competenze necessarie a ricoprire un ruolo diverso all’interno della stessa azienda.

TREND HISTORY

Nel corso dell’ultimo decennio di espansione economica, le aziende si sono affidate principalmente all’assunzione di nuovi talenti per assicurare la propria crescita. Oggi, però, la situazione è cambiata. Con l’aumento del tasso di disoccupazione e la carenza di competenze tecniche specifiche, il recruiting si è fatto più difficile, portando al proliferare di brand che operano nel settore occupazionale, campagne di marketing mirate, e tool di Intelligenza Artificiale volti a scovare l’eccellenza nel campo desiderato.
Dal 2021 in poi, a causa del brusco rallentamento dell’economia, le aziende dovranno adottare un approccio diverso: anzichè guardare automaticamente all’esterno per trovare qualcuno che possa svolgere il ruolo desiderato, la ricerca dei talenti avverrà per altre vie; per esempio riqualificando il personale già assunto o utilizzando la tecnologia in modo strategico per rendere il recruiting più efficiente.

Le aziende leader sul mercato globale si stanno già rendendo conto dei cambiamenti in atto nella forza lavoro e pertanto stanno avviando programmi atti a ri-formare i propri dipendenti. Sia per le professioni che rischiano di scomparire perchè rese obsolete dalle tecnologie, che per quelle che non lo sono, oggi c’è l’esigenza di aiutare le persone ad aggiornare le proprie competenze sposando il know how tecnico con conoscenze di altro tipo.

Si tende, infatti, a pensare che il reskilling abbia a che fare esclusivamente con lo sviluppo di competenze tecnologiche o scientifiche, ma non è così. Per quanto sia indubbiamente necessario imparare a lavorare con la tecnologia, c’è anche sempre più bisogno di far acquisire alle persone abilità che migliorino la comunicazione e l’interazione con l’altro. Parliamo di creatività, di collaborazione e di dinamiche personali, ma anche di skill collegate ad aree specifiche come le vendite, le risorse umane e l’istruzione. 

Se da una parte il bisogno di “riqualificare” viene identificato con i lavoratori senior, dall’altra proprio i boomer sono i professionisti con le migliori capacità di problem solving, dal momento che hanno affrontato cambiamenti con cui gli Zennials e, soprattutto, i Millennials non hanno mai avuto a che fare. 

Skill “a misura umana” come l’empatia e la comunicazione sono in forte crescita, assieme ad una nuova “meta-disciplina” che promette alle generazioni più giovani di imparare le competenze necessarie alla vita adulta.

Le lezioni di “adulting”  si sono moltiplicate in tutto il mondo, sia in contesti universitari e scolastici  che nell’ambito di corsi privati e biblioteche. Queste lezioni insegnano competenze di base come le finanze personali, la vita domestica, le relazioni personali e la risoluzione dei conflitti.

E proprio perchè diventare adulti sembra ogni giorno sempre più complicato (numerosi Millennial vivono ancora con i genitori) su Etsy sono stati addirittura messi in vendita dei badge  che riconoscono i piccoli progressi fatti nella vita quotidiana, come “uscire”, “annaffiare le piante”, “evitare un conflitto”, etc. 

TREND EVIDENCES

Ingersoll Rand ha sviluppato un programma interno per aiutare i dipendenti ad acquisire le competenze necessarie ad assumere nuovi ruoli all’interno dell’organizzazione. In linea con questa iniziativa, ha investito in una soluzione tecnologica interattiva che permette a chi lavora in azienda di esplorare e accedere a posizioni e carriere alternative. Il risultato è stato un aumento del 30% nell’engagement e nella ritenzione dei talenti.

Spostando il focus sul retraining,  AT&T ha ridotto del 40% il ciclo di sviluppo del prodotto, accelerando del 32% il momento del guadagno. 

Anche alcuni governi si sono impegnati ad avviare iniziative volte a supportare la transizione della forza lavoro a livello locale e nazionale. Quando era ancora Presidente, Donald Trump annunciò la American AI Initiative, che aveva l’obiettivo di ri-formare i lavoratori a rischio di essere rimpiazzati dall’Intelligenza Artificiale.

A Singapore, l’iniziativa SkillsFuture, promossa dal Ministro dell’Istruzione, supporta la forza lavoro pagando corsi mirati all’acquisizione di skill legate all’ambito professionale per 23 diverse industrie. In questo modo, le persone possono mantenersi aggiornate e preparate per rimanere competitive nel mercato lavorativo. 

Il  World Economic Forum ha avviato il progetto Artificial Intelligence and Machine Learning (AI/ML) con l’obiettivo di supportare le politiche governative e i protocolli che riducono i rischi connessi alla diffusione dell’Intelligenza Artificiale  nel mondo del lavoro.

Captura de pantalla 2021-02-12 a las 20.49.23

Volete saperne di più su questo trend? Scriveteci a
info@fractals.it per un report approfondito! 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© Fractals di Nausica Montemurro - Via B.Croce 17 07041 Alghero - P.IVA 02761310909 | PRIVACY